Si svolge in questi giorni e fino al 23 di ottobre ad Omegna il Festival Gianni Rodari. #Rodari lo scrittore, l’artista e il pedagogo. Colui che scriveva: “Tutti gli usi della parola a tutti. Non perchè tutti siano artisti, ma perchè nessuno sia schiavo”.

Il #MovimentodiCooperazioneEducativa (MCE) ha preparato un Manifesto per un’educazione linguistica democratica che, secondo noi, sarebbe piaciuto molto anche a Rodari.
Qui sotto trovate una sintesi, per approfondimenti basta andare sul sito dell’MCE: http://www.mce-fimem.it

Articoli correlati

News

Proteggere e custodire l’infanzia: l’impegno di ProXXIma per il 2020

Succede che, entrando per la prima volta in una classe seconda o terza, un/a bambino/a corra ad abbracciarci e non ci molli. Delicatamente allarghiamo il nostro mantello di luce su di lui/lei, così che rilasci Leggi tutto…

News

Come la Grammatica diventa Fantastica aprendo le porte alla Meraviglia

“Appunti di pedagogia creativa: note grammaticali sugli “errori” linguistici dei bambini” Perché la Grammatica divenga Fantastica è necessario abbandonare il ruolo di valutatori e assumere quello di osservatori aperti e curiosi ai processi di apprendimento Leggi tutto…

News

Al via lo spettacolo “Essere e/o Avere? Dilemma…infinito!”

Siete curiosi di scoprire cosa succederà domani, al Palacongressi di Rimini durante il lab spettacolo “Essere e/o Avere? Dilemma…infinito!”, realizzato all’interno del progetto Diderot della FONDAZIONE CRT? Ecco un piccolo… assaggio nel video qui sotto! https://youtu.be/_c32FNU4iO8