ZZZZZZ

Il ronzio è un suono sordo, continuo, vibrante – ci ricorda il vocabolario. Di solito lo associamo alle api o a qualche piccolo insetto volante (…non sempre piacevole, c’è da ammetterlo!). Ma forse non tutti sanno che per produrre questo suono, minimo, eppure al tempo stesso così potente – come nel caso delle api – alla base sta una grande forza collettiva  che lo determina.

Ci piace soffermarci su questo aggettivo: collettivo. Convinti come siamo che le parole schiudano mondi e offrano chiavi preziose per capire meglio ciò che accade, questo aggettivo ci guiderà nel compito che ci siamo prefissi in questo piccolo, avventuroso, viaggio editoriale, che speriamo condividerete con noi nei prossimi mesi.

È il movimento costante e velocissimo delle ali di un’ape, unito a quello di centinaia di altre api, a produrre l’affascinante ronzio che invade come una musica l’alveare. È insieme, che questi minuti insetti laboriosi, dallo spirito fortemente comunitario, collaborano per mandare avanti la loro micro-società. Ma quanto profondamente siamo legati al loro piccolo mondo, dobbiamo ricordarcelo sempre: le api sono responsabili di circa il 70% dell’impollinazione delle specie vegetali presenti sul pianeta e garantiscono circa il 35% della produzione globale di cibo.

Non è straordinario che da esseri così minuscoli dipenda in buona parte la nostra sopravvivenza?

Ecco, ci piace pensare al ronzio – a questo piccolo suono, sordo, continuo, vibrante – come a un monito costante! Un richiamo alla consapevolezza che ognuno, dal proprio piccolo, può fare la sua parte e che insieme, generando rapporti di collaborazione (proprio come le api!) quella parte potrà produrre risultati straordinari, dalla portata collettiva.

In questo magazine – che avrà cadenza trimestrale, ma andrà aggiungendosi di contenuti nell’arco di tempo fra un numero e l’altro –  offreriremo piccole storie: ronzii, ma di grande significato, che a nostro parere potrebbero offrire spunti preziosi, soprattutto a chi si occupa di educazione. Ci animerà un approccio curioso, attento e aperto, selezionando per voi contenuti che ci auguriamo siano utili al vostro lavoro.

In questo primo numero parleremo di cura: siamo certi di conoscere e soffermarci abbastanza su questa parola così importante, specie quando si ha a che fare con il mondo di bambini e ragazzi? Proprio perché il modo di percepire può essere molto diverso da individuo a individuo, non sarebbe utile domandare ai propri alunni cosa associano a questa parola, accogliendo ogni risposta come possibilità per conoscere meglio l’altro? Qualcuno potrebbe trovare il ronzio un rumore irritante, qualcuno averne paura, qualcun altro potrebbe invece considerarlo un suono piacevole e rilassante.

Non vediamo l’ora di ricevere vostri commenti e riflessioni, così da rendere il nostro ronzio più forte e armonioso… allineato alle vostre frequenze e aperto a tutte le voci dei diversi alveari!

Zzzz

La redazione del Ronzio

Recenti studi hanno dimostrato che il ronzio delle api può avere effetti straordinariamente benefici sulla salute. Le loro frequenze sarebbero in grado di arrecare benessere al sistema nervoso di chi si immerge ad ascoltarle. Esistono, infatti, i cosiddetti “Apiari integrati”, luoghi appositamente dedicati a questa esperienza, in cui è possibile rilassarsi ascoltando il ronzio delle api e annusando gli aromi dei loro prodotti. Per saperne di più consultate il sito dell’Associazione Italiana Apiterapia!  

Gli ultimi articoli

PANTA REI

Sapere che tutto cambia non basta, occorre vivere il cambiamento, accoglierlo, passarci dentro: la vita è cambiamento.  Si perdono oggetti, ricordi, facoltà, affetti; si perde il lavoro, la casa, la libertà, la pace e l’autonomia; si perde l’amicizia e si perde...

leggi tutto

L’esperienza di vita e morte raccontata ai bambini

All’interno del Convegno “Vita e Morte, filosofia, psicologia e biologia dell’esistenza”, organizzato da ISFIPP&SSCF un anno fa a Torino, Ines Testoni, citando il suo maestro E. Severino, ha affermato che “il nascere è il cominciare ad apparire di un eterno…” ed è...

leggi tutto

L’AMBIENTE SIAMO NOI

In una recente intervista su “Micromega”, in occasione della Giornata Mondiale dell'Ambiente, il filosofo e biologo Telmo Pievani ha dichiarato con fermezza che “l’ambiente siamo noi, ci siamo dentro: è una trama delle relazioni di cui facciamo parte”. Nell’intervista...

leggi tutto

INSOSPETTABILI IMPOLLINATRICI

Il 70% dell’impollinazione delle specie vegetali sul nostro pianeta e il conseguente 35% del cibo che arriva sulle nostre tavole dipende da un piccolo, delicato gesto di impollinazione. Ecco una delle ragioni fondamentali per cui le api sono così importanti da...

leggi tutto

IL GIOCO, SERISSIMO, DEL TEATRO RIVISTO

Per mettere a punto il copione dello spettacolo immersivo I doni delle api era necessario un guizzo di creatività, che, come è risaputo, quando ben stimolata, fiorisce con maggior vigore... E quale stimolo migliore esiste per la creatività, se non la relazione con i...

leggi tutto

Volgere l’animo alle stagioni

Sarà il consueto concerto mattutino degli uccelli tra le fronde dell’acero vicino a casa, saranno i sui colori vividi e vibranti, sarà il profumo intenso dei frutti del cedro, ma in estate la natura emana un’energia dirompente che, se riconosciuta e conosciuta, ci...

leggi tutto

Respiro attento e consapevole

Quanto l’uso scriteriato delle tecnologie e l’iperstimolazione ambientale incidano sulla nostra concentrazione, è ormai noto e scontato. Siamo costantemente sottoposti a innumerevoli fonti sensoriali che ci costringono ad attivare risposte altrettanto costanti agli...

leggi tutto

Il mito della cura

C’è un mito antico, che forse in pochi conoscono. Ci è stato tramandato dallo scrittore romano Igino, nella sua raccolta di Fabulae.  È il mito di Cura: cura con la C maiuscola, perché è di una persona che si parla, o meglio di una dea! Pensare a questa parola,...

leggi tutto

Per scaricare Il Ronzio inserisci la password

Per visualizzare questa pagina, inserisci la password. Se non possiedi la password, ma hai una libreria o un negozio e vuoi diventare rivenditore dell'Integrale, richiedi la password scrivendo a commerciale@lintegralerivista.it